La bellezza appartiene al superfluo, ma è quel superfluo ad essere per l’uomo un bene di prima necessità.

Qi

Qi rappresenta tutto ciò che per noi è unico e insostituibile e che è legato alla nostra memoria delle cose. Qi è la scelta di quello che ci appartiene e che forma la nostra identità e il nostro racconto di vita.

Qi desidera raccontare la fragilità e la bellezza della vita, le sue meraviglie intense, quasi eccessive. Qi è il desiderio di costruire come se dovesse durare, nella piena consapevolezza di quanto sia in realtà tutto effimero, come il sakura, l’albero del fiore di cigliegio, intenso nel suo splendore, destinato a durare solo pochi giorni. Qi è il sentimento, che nasce dall’amore per le cose siano esse anche transitorie, visto la loro intima particolarità. 

Per le camere d’autore dei nostri Art Hotel, l’Atelier del Granaio e Armonie D’Arredo hanno realizzato l’illuminazione e i rifinimenti. Il marchio Qi nasce dal desiderio di unire funzionalità e bellezza. La bellezza appartiene al superfluo, ma è quel superfluo ad essere per l’uomo un bene di prima necessità.

Leave A Comment