289 Views |  Like

Shelf portraits + Elements, Mostra di Giovanna Basile

“I used to be schizophrenic but we’re okay now” è un fumetto, è un’opera teatrale, è un adesivo… magari l’avrete visto scritto su una t-shirt. Shelf portraits è qualcosa di simile. Solo che a guarire siamo state davvero in tante, al punto che sono serviti tre pannelli per rappresentare almeno alcune di noi. Senza bisogno di ricomporci in una. Senza paura di essere molte, senza voler cancellare niente e con il piacere si lasciare un po’ di spazio per ciascuna. Tre pannelli che ricompongono un’identità, recuperando i frammenti delle tante me stesse che il tempo ha scolpito.

Ed Elements? Avete presente la tavola Periodica? Quella di Mendeleev che si studiava a scuola? Metteteci al posto degli elementi chimici gli elementi psichici e avrete un’idea di cosa volevo esporre. Solo che ho preso male le misure e mi serviva una parete di almeno 11 metri per 3 per esporla tutta. Non l’ho ancora trovata (a proposito… se per caso ne avete una…). Ma almeno per gli elementi più leggeri, Daniela mi ha offerto lo spazio. E allora vi presento in anteprima: idrogeno, elio, litio, carbonio, ossigeno, sodio…

La mostra Shelf portraits + elements sarà esposta dal 27 gennaio 2017 al 28 febbraio 2017 nei locali di Mondo dì Eutèpia, in Via Testoni, 5/D E, 40123 Bologna

http://www.giovannabasile.it/

http://www.mondodieutepia.com/

L’artista bolognese Giovanna Basile espone a Roma Room Hotel

Curriculum

“Sono nata a Bologna, dove vivo e lavoro, il 26 ottobre 1969.

Psicoterapeuta per formazione, da diversi anni a questa parte, ho affiancato a questo mestiere quello di scultrice. Un mestiere alimenta e tiene in vita l’altro. Il muoversi tra l’uno e l’altro, tiene in vita me.

Al sito www.giovannabasile.it è possibile guardare i miei lavori, vedere gli eventi a cui ho preso parte e scaricare alcuni video sulla mia attività artistica. Molti lavori sono visibili anche su facebook, alla pagina opere di Giovanna Basile (https://www.facebook.com/sculture.giovanna.basile?ref=hl).

Le sculture, modellate attorno ad un’anima saldata in ferro, antiche figure aliene senza volto e dal corpo accarezzato da tatuaggi colorati, cercano di condensare in un movimento o in un gesto gli stati d’animo che ho attraversato e le storie che hanno lasciato una traccia dentro di me.

Alle figure aliene, si sono affiancate via, via altre creature, Gechi, giraffe, aironi, che hanno popolato il mio mondo e dato forma a ciò che il tempo portava con sé.

Negli ultimi anni, catturata dal fascino poetico e dalla potenza scultorea dei frammenti di elementi naturali erosi dalle onde e sopravvissuti alle tempeste, scoperti in anni di lunghe passeggiate sulle rive del mare, ho realizzato “Venuti dal mare”, una raccolta di sculture ottenute cucendo e ricomponendo su tela e compensato frammenti di pietre, vetri, legni, conchiglie ed ossa levigate dal mare.

Al link http://bit.ly/18nVTEo è possibile vedere il flipbook che raccoglie alcuni di questi lavori.

Nel 2014 ho realizzato una creatura fantastica per Zoomaginario, uno zoo di animali impossibili che ha preso vita, accanto agli animali reali, nel Bioparco Zoom di Torino. Il flipbook è consultabile al link http://issuu.com/bioparco_zoomtorino/docs/zoomaginario_catalogo_2014

Gli ultimi lavori, dove sculture aliene e mondi ricostruiti da frammenti trovano un’integrazione, sono visibili sul mio sito e alla pagina facebook.

Queste le principali mostre ed eventi a cui ho partecipato in questi anni:

2000 mostra collettiva “il corpo culturale”, Le stanze, Bologna

2007 mostra collettiva “Sacred. Libertà d’immagine”, Atanor, Bologna

2007 mostra collettiva “linee di scrittura-linee di segni” biblioteca Lame, Bologna

2007 NUOVARTE – uova di struzzo d’artista – collezione Bruno Fava, B.A.M. – Biblioteca Archivio Museo – Comune di Porretta Terme (BO)

2008 esposizione collettiva “3° Evento CaseAperte”, Casa Succi, Bologna

2008 esposizione personale “Aliene al Pratello”, Uomini e Bar della trattoria Fantoni, Bologna

2008 mostra collettiva “uova d’artista” di Bruno Fava, Ca’ la Ghironda, Ponte Ronca di Zola Predosa (Bo)

2008 mostra collettiva “Vassoi d’Arte e Ricette d’Artista”, Magi Museo d’Arte, Pieve Di Cento (BO)

2008 mostra collettiva “3° FESTA DEL CUORE”, Atcom, S.Orsola Malpighi di Bologna.
2008 mostra collettiva “Unicef chiAma arte”, Ca’ la Ghironda, Ponte Ronca di Zola (Bo)

2008 mostra collettiva presso Biavati, Bologna

2008 mostra personale “Nel Vento”, Casa di Vetro, Milano

2008 mostra personale Ex Macello Comune di Russi (RA)

2009 mostra collettiva “Nuova Icona”, Palazzo Ducale, Urbino

2010 mostra collettiva “Mascherade” Teatro della Corte di Genova

2010 mostra personale “Frattali intimi” Galleria Leonart, Conegliano Veneto

2011 Open Studios, mostra personale “L’arte cresce sugli alberi, segui le giraffe” Comune di Bologna

2012 Culturanze, Salento, performance

2013 Art Garden, istallazione nel parco, Firenze

2014 “Venuti dal Mare” esposizione personale presso Mondo di Eutepia, Bologna.

2014 Culturanze, Salento

2014 Zoomaginario, con Paratissima a Zoom, Torino.

2015 Zommaginario in tour, Aereoporto Caselle, Torino

2015 “Sogno quindi sono”, collettiva a cura di Maria Cristina Eidel, Granaio di Santa Prassede, Roma

2016 Aliene Metropolitane, esposizione personale Mercato Metropolitano, Torino”