157 Views |  Like

Arturo Dazzi ai Musei di Villa Torlonia

16/10/2016 – 29/01/2017
Arturo Dazzi 1881/1966 Roma, Carrara, Forte dei Marmi.

In occasione del cinquantenario della morte dell’artista Arturo Dazzi, la mostra intende valorizzare le opere di un importante protagonista dell’arte del Novecento italiano, attraverso un’esposizione di una grande quantità di materiali (circa 65 opere) conservati sia presso la “Donazione Dazzi” della Fondazione Villa Bertelli e sia in collezioni pubbliche e private.

La mostra “Arturo Dazzi 1881 – 1966, Roma – Carrara – Forte dei Marmi”, curata da Anna Vittoria Laghi, racconta l’artista attraverso i legami privilegiati che instaura e coltiva nell’arco della sua vita con tre città italiane: Carrara, città natale e della formazione, Roma alla quale l’artista dovrà popolarità e successo e Forte dei Marmi, il buen retiro dove l’esponente di spicco del nuovo classicismo scultoreo del ‘900, lavorerà ad alcune tra le sue più importanti opere monumentali e dove, infine, si scoprirà pittore ( “La Versilia che mi fece diventare pittore”, aveva scritto Dazzi nell’auto-presentazione della Quadriennale Romana del 1935).

Nel percorso espositivo, attraverso le sculture e pitture esposte, verrà illustrata l’attività artistica di Dazzi fra il 1914 e il 1935.

La mostra si articola in sei sezioni distribuendo, secondo un criterio cronologico e per generi artistici, dipinti e sculture, disegni, fotografie storiche e documenti anche inediti.

fonte e maggiori informazioni